ASPI: gli atipici rimangono scoperti,perchè ?

Nuovo ASPI: non copre i lavoratori atipici come l’architetto e la bibliotecaria di cui sopra. E’ un problema sottovalutato?

Sia imprese che sindacati erano fortemente contrari a cambiare l’attuale sistema di ammortizzatori sociali. Questo sistema piaceva perché :
era contrattato tra imprese e sindacati quindi non universalistico, nonostante lo Stato ci mettesse del suo. Noi vogliamo andare verso un sistema universalistico: non c’è più bisogno della contrattazione tra le parti. E’ vero che non copre queste categorie: mancano le risorse. Inoltre, un dipendente è meno difficile da controllare di un lavoratore autonomo. E’ un problema controllare chi ha lavorato davvero a co.co.pro e chi no.

C’è il mini ASPI per incoraggiare i giovani a diventare autonomi. E’ un abbozzo di reddito minimo garantito, che ogni società civile dovrebbe avere. Ma noi non possiamo permettercelo in questo momento di crisi. Per i lavoratori autonomi è prevista una indennità una tantum. Prima c’era ma era troppo complicata da utilizzare. Ora è stata innalzata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: