Art. 18 criticità

Art. 18 : incertezze in più per il datore di lavoro.

Oggi il giudice reintegra. Non è vero che aumentano le incertezze per le imprese. Il licenziamento discriminatorio è vietato. Il lic. disciplinare: le fattispecie sono individuate dai contratti collettivi, il giudice in quel caso non reintegra. Può reintegrare in tutti gli altri casi. Abbiamo effettivamente dato al giudice questa incombenza. E’ chiaro che i tempi della giustizia vanno riformati ma questo è a latere. Licenziamento per motivi economici: se non hai più bisogno delle persone perchè lo stabilimento chiude il reintegro non è più previsto salva MANIFESTA INFONDATEZZA:per es. se si assume un altro subito dopo il giudice può reintegrare. C’è una sostanziale sfiducia nell’idea che i giudici riescano a far bene il proprio lavoro. Dobbiamo smetterla con i pregiudizi verso i giudici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: